Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

UOMINI E TOPI (POCHISSIMI GLI UOMINI)

Siete già probabilmente informati della porcata perpetrata dal PD domenica 13 dicembre 2015, quando la manino del relatore in commissione Bilancio sulla Legge di Stabilità, certo Fabio Melilli, inseriva nella Legge l’emendamento 43.71 che cancellava la VIA per il progetto (inesistente) del nuovo aeroporto di Firenze. La ferma reazione delle opposizioni che ha minacciato/attuato l’ostruzionismo in Commissione ha convinto il PD a ritirare l’emendamento. Ci hanno provato. Ci riproveranno.

Ma non è questo ciò di cui vogliamo parlare. Due esponenti di quel medesimo partito che ha fatto la porcata, hanno voluto dire la loro. Martedì 15 dicembre, in un’intervista andata in onda su Controradio alle ore 19:05 circa, all’interno della rubrica “Bellavista di sera”, il signor Emiliano Fossi, inutile sindaco di Campi Bisenzio, alle sollecitazioni dell’intervistatrice che osservava che il PD è stato colto con le mani nella marmellata, lo sventurato, come la monaca di Monza, ha risposto. E ha risposto che, essendo lui un dirigente (qui secondo noi la spara grossa, visto che non dirige una sega, ma tant’è), non poteva credere che il PD avesse fatto una cosa simile. Peccato che con la giornalista di Controradio stava appunto commentando ciò che il PD aveva fatto appena due giorni prima. La realtà è quella cosa che, anche se smetti di crederci, non va via. Evidentemente il signor Fossi non lo sa. Ma nemmeno questa è la cosa peggiore. A precisa domanda, costui ha risposto che era merito del tavolo tecnico e dei Guardiani della Galassia se la porcata era rientrata, che la posizione del comune di Campi è sempre stata coerente, e che tale Comune aveva dato al Ministero parere negativo sulla VIA.

Nulla di tutto ciò è vero. A parte la ridicolaggine delle osservazioni del sedicente tavolo tecnico in parte copiate dal nostro vecchio dossier aeroporto, a parte l’incoerenza della posizione del Fossi (se era così contrario, perché non ha fatto con noi ricorso al TAR contro la Variante al PIT? Perché non ha denunciato la svendita, a prezzo vile, dell’aeroporto di Pisa ai sodali argentini di Carrai effettuata da Rossi?), il Comune di Campi non ha MAI dato il parere negativo strombazzato da Fossi ai media. Ed ecco la prova:

Osservazioni del Comune di Campi Bisenzio datate 21 maggio 2015  firmate Letizia Nieri, p. 58 (dal sito del Ministero dell’Ambiente):

“Il parere del Comune di Campi Bisenzio è quindi sospensivo sino ad ottenimento delle integrazioni o delle risposte secondo le osservazioni sopra elencate.”

Osservazioni del Comune di Campi Bisenzio datate 4 novembre 2015 (dopo la bocciatura del primo Master Plan, avvenuta non certo per merito del Comune di Campi che non aveva nemmeno dato parere negativo), conclusioni finali, p. 15:

“In conclusione, valutate le integrazioni al Master Plan aeroportuale ed al SIA, il gruppo tecnico ritiene che la documentazione fornita contenga ancora lacune e criticità non risolte. In merito alla sostenibilità del sistema, preme evidenziare che gli interventi sopra descritti non devono essere intesi come opere mitigative e compensative, bensì divengono parte integrante e sostanziale dell’opera aeroportuale, contribuendo nel loro insieme a garantire la sostenibilità del sistema territoriale della Piana Fiorentina e dei Comuni limitrofi, oltre che garantire l’efficace ed efficiente gestione del nuovo sistema aeroportuale. Per esplicitare meglio tale concetto, si consideri, a titolo esemplificativo, il Fosso Reale. Appare evidente che tale canale interferisce nel suo percorso con la nuova pista; pertanto risulta indispensabile prevederne lo spostamento. In modo del tutto analogo devono essere considerati tutti gli interventi infrastrutturali proposti e la loro gestione, che sono finalizzati alla mitigazione dell’impatto atmosferico, tramite la fluidificazione del traffico veicolare e l’implementazione dei mezzi pubblici. Appare altresì fondamentale e strategico realizzare le infrastrutture al fine di mitigare l’impatto della fase di cantierizzazione in tutti gli aspetti di natura ambientale.”

Scusi signor Fossi, questo sarebbe un parere negativo? C’è scritto chiaramente “mitigazione”. Voi avete dato parere positivo con prescrizioni. Quindi siete favorevoli all’aeroporto, e non a chiacchiere, ma ad  atti ufficiali inviati al Ministero. Dove l’avete mai dato un parere negativo? Ce lo manda un atto ufficiale da cui si evince ciò? Altrimenti siamo autorizzati a pensare che lei sia un bugiardo matricolato, e che la sua propensione al travisamento, al sotterfugio e alla menzogna, sia un grave nocumento agli interessi dei cittadini campigiani. Se in una faccenda così importante vi comportate così, allora quando votate il bilancio che fate? E difatti…

E il guaio è che il signor Fossi non è nemmeno il peggio. Nella medesima trasmissione, ecco di fila un’altra intervista, questa volta al signor Rossi, il quale ha comunicato coram populo che la Regione andrà avanti per la sua strada (cioè per quella di Carrai) e che inviando le osservazioni della regione al Ministero  “noi abbiamo rispettato il parere che hanno espresso i tecnici della Regione Toscana”.

Ah sì, eh? Dal parere 110 espresso dal NURV della Regione Toscana, seduta del 6 novembre 2015, p. 58:

“Dalla lettura di tutta la documentazione presentata in sede di avvio del procedimento e a seguito della richiesta di integrazioni di cui alla nota della Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali del MATTM del 17/07/2015, e dall’esame dei risultati dell’istruttoria tecnica relativa al parere regionale esposti nel presente verbale, permangono, ad oggi, evidenti profili di illegittimità del procedimento, carenze documentali ed incompatibilità ambientali”

E questo sarebbe il rispetto del parere dei tecnici? Voi questo parere l’avete bellamente ignorato!  Qui c’è scritto “profili di illegittimità”! Lei ha detto invece “L’aeroporto va fatto bene”. Ma come? Con un progetto illegittimo? Eccone un altro che fa bella coppia con il signor Fossi. Premesso che questi due sono una coppia di bugiardi, che in paesi più civili non gli avrebbero affidato neanche la conduzione di un barroccio per la vendita di caldarroste, che ci fa specie un giornalismo che permette a individui simili di raccontare tali corbellerie a scapito dei cittadini senza mai chiedere loro conto: ma che cazzo state dicendo? La cosa che ci fa più incazzare è che evidentemente questi sedicenti amministratori considerano i cittadini come una classe acefala di individui in evidente stato di minorità, cui bisogna raccontare bugie a fin di bene perché non si preoccupino, mentre gli adulti comandano in nome loro e fanno tutte le loro porcate. Ecco i fantastici esiti della rottamazione; non siamo arrivati a concezioni più avanzate, che ci sarebbe stato anche bene, ma siamo ricaduti in credenze pre-moderne: quelle limpidamente espresse  nel trattato di Frédéric de Castillon, Dissertazione sulla questione se possa tornar utile al popolo di essere ingannato. Anno 1780.

Vedete di ricordarvene alla prima tornata elettorale.

Advertisements

Categorie

dicembre: 2015
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: