Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

IL PARTITO DEL NO

Il ritornello è sempre lo stesso; ogni qual volta capita che i cittadini si mettano di traverso ai sogni politici di infrastrutture costose e micidiali, ecco amministratori e politici che usano l’arma-fine-di-mondo: sapete solo dire no. Capita anche dalle nostre parti, vero sindaco Fossi, vero presidente del consiglio comunale Colzi ? Questa cosa ce l’avete rinfacciata tante volte. Magari ora che il simpatico Ercolino Incalza, capo del partito del Sì è in gattabuia, ci ripensate un po’ se Fossi si riesce a staccare dall’Ipad ganzo (pagato da noi). Prendiamo un caso di un’altra regione, tanto per uscire dal provinciale; prendiamo il caso del Terzo Valico Ferroviario (Genova-Milano), una ferrovia che si cerca di realizzare a tutti i costi da 35 anni. I lavori sono stati iniziati nel 1982 e ancora non sono finiti. Oppure prendiamo la linea Milano-Torino, finora costata 8 miliardi di euro. Su questa linea ci passano 40 treni al giorno, quando la tratta è stata costruita su una capacità giornaliera di 330. Quindi ci passa più o meno il 10% del traffico previsto. E con questo indice, è chiaro che la linea non si ripaga né si ammortizza e le entrate non coprono nemmeno i costi di esercizio. E badate che queste sono le infrastrutture gabellate come necessarie per modernizzare il paese e in base a una filosofia che fu definita nel modo migliore proprio dall’ex ministro Lupi: “Per le grandi opere non serve che ci sia traffico, si fanno e poi il traffico arriverà”. Questa cosa fu detta durante un convegno organizzato dal PD sulle ferrovie e i baldi funzionari e amministratori si spellarono le mani dagli applausi. Questo vale per il Terzo Valico e per la linea Milano-Torino, ma non varrà anche per l’inceneritore di case Passerini e per il nuovo aeroporto di Firenze ? Che senso industriale ha, costruire un inceneritore proprio mentre la raccolta differenziata sale e la produzione di rifiuti scende (perchè ci sarebbe la crisi, anche se chi costruisce i terzi valichi e gli inceneritori non se ne accorge…) ? Che senso ha costruire un nuovo aeroporto internazionale quando ce ne sono già due nel raggio di novanta chilometri e si prepara una mega operazione su Fiumicino (che con l’Alta Velocità si raggiunge in meno di due ore) ? Ma, si potrebbe dire, che male c’è? In fondo le infrastrutture sono state fatte (veramente il Terzo Valico no, ma lasciamo perdere). Mica ai politici è stato contestato alcun reato. Ed è qui che le nostre strade si dividono definitivamente. Perché noi riteniamo che sprecare così i soldi pubblici sia molto peggio che rubare. Un ministro talmente naȉf da dichiarare “facciamo, facciamo… il traffico arriverà” è molto peggio di un ministro ladro ma che almeno sa quello che sta facendo. E’ peggio per il paese. Perchè poi la somma di tutti questi miliardi buttati via (ma finiti in tasche private) forma il debito pubblico, quello per finanziare il quale bisogna emettere i bond e il cui spread finisce poi per ammazzarci. Per forza poi tocca tagliare sanità e pensioni, tocca tagliare gli investimenti (e di conseguenza il lavoro ai giovani). E quel che è peggio su queste pratiche politiche rovinose non c’è trasparenza; i ministeri non fanno analisi né economiche né finanziarie di queste opere. Lo sappiamo bene noi, che quando abbiamo chiesto dati sulla faccenda dell’aeroporto ci siamo trovati davanti o il muro di gomma o la fornitura di risposte farlocche. Per fortuna ci sono anche le istituzioni europee, come il commissario europeo ai trasporti che invece ci ha risposto e ci ha aiutato a sbugiardare le risposte farlocche del ministero dei trasporti. E il resto è storia. Ma almeno fossero opere pianificate bene, pensate; al contrario, chi abbia avuto la pazienza di leggere i documenti della Variante al PIT e i suoi tanti allegati, si è accorto che è una pianificazione alla speraindio. Non ci sono analisi dei costi -nemmeno delle opere propedeutiche -, nè stime della fattibilità degli interventi, né valutazioni serie delle interferenze esistenti. Ammettiamo che né Lupi, né Incalza abbiano rubato un solo centesimo; che cosa cambia nell’enorme tragedia della situazione? Anzi, forse sarebbe stato meglio che ci fossero state tangenti, perchè almeno si sarebbe potuto quantificare il fenomeno e avere una stima di costi effettivi; ci sarebbe stato un ricarico del 2%, del 3%, del 10% ma si sarebbe saputo. Qui invece per un’opera sola, come il folle sottoattraversamento di Firenze, non si sa mai quanto costerà alla fine. Chi decide, pianifica (sì, vabbé), finanzia e approva grandi opere inutili non dovrà probabilmente mai rispondere di ciò che ha fatto, anzi la sua carriera ne risulterà agevolata, perchè si farà fatto parecchi amici, con tutti quei soldi che ha distribuito. Ma per il paese costui è rovinoso come e peggio del peggiore delinquente. Tanto più che, almeno alcune volte, i delinquenti li arrestano. Dunque, signor Fossi e altri sindaci della piana, è al tavolo con questi signori che voi volete sedervi. Non sia mai che vi schieriate con i cittadini che cercano, come possono (ma spesso assai bene, perchè hanno dovuto apprendere la dura legge della sopravvivenza) di difendesi contro questa gigantesca madre di tutti gli sprechi. Preferite sedervi al tavolo con questa gente, nelle stanze chiuse, a procrastinare quell’ombra che ha sempre avvolto l’iter di queste grandi opere inutili. Ma del resto non ci aspettavamo altro da voi. E infatti non vi chiediamo nemmeno di prendere atto del fatto che il Partito del NO aveva non una, ma cento ragioni, tanto più che dire no a questa situazione era un dovere civico, oltre che un mezzo di autodifesa. Tanto a segnalare l’esistenza di quelle ragioni ci pensano i titoli di tutti i giornali di questi giorni. PS. Ultima uscita della candidata PD alla presidenza della regione Liguria, Paita (quella dei brogli denunciati da Cofferati, per capirci): “Quando una forza di sinistra dice no al terzo Valico, fa una cosa di destra”. Evidentemente i magistrati di Firenze, che hanno arrestato Incalza anche per la faccenda del Terzo Valico, sono di destra. Meno male.

Annunci

Categorie

marzo: 2015
L M M G V S D
« Gen   Apr »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: