Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

LE OLIMPIADI DEL RIDICOLO

Se per caso indicessero le olimpiadi del ridicolo, e se per avventura coincidessero con il periodo della campagna elettorale campigiana, ormai dovremmo assegnare diverse medaglie.
Sul podio finirebbe la compagna Taira Bartoloni, partita con la campagna il 5 maggio, dove ha dichiarato, tutta fiera, che votare per SEL signfica “votare per un partito che mai si alleerà con la destra”. E infatti si allea con il PD, che invece si allea con la destra; e a riprova all’inizio della campagna della compagna era presente il candidato Fossi, che secondo noi, mentre sentiva questa roba, rideva. Peraltro non è che anche a Campi tra Pd e PdL si siano mai fatti la guerra, eh… Anzi…
Ma la prova della compagna viene insidiata da vicino dalla PdL, che approfitta subito della mancanza della Lista Noinceneritore, e butta su un logo mai visto prima e bruttissimo, tanto per appuntarsi la medaglina al petto. Siamo certi che quelli che la battaglia con l’inceneritore in questi anni l’hanno fatta davvero saranno felici di questa iniziativa veramente seria e onesta nei confronti degli elettori. Tanto per dirne una, uno che conosciamo ha ritagliato la foto del loghino della PdL e se l’è messo nel portafogli… e ogni tanto lo tira fuori e ci sputa sopra! Insomma, Gandola sarà anche giovane, però promette bene.
Ma nella gara, ammettiamo che si segnala in modo particolare la performance del candidato di Alleanza Cittadina, Tesi, che trova il modo di rampognare il Fossi che prende le distanze da se stesso sulla Matteucci. A parte il fatto che il Fossi prenda le distanze da se stesso non potrebbe essere che un bene… Ma la memoria ci tradisce o Tesi era in Consiglio comunale, anzi era il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE votato dal PD?
Ma ecco la dichiarazione di Tesi: “Questo non è un argomento di secondo piano, un particolare sul quale si può chiudere un occhio, perché c’è di mezzo l’istruzione e la sicurezza di centinaia di ragazzi. Se Fossi aveva un’idea diversa, perché ha taciuto? Al suo posto – prosegue Tesi – piuttosto che stare a scaldare la seggiola, io avrei messo nero su bianco la mia posizione e se non si fosse giunti ad una soluzione, mi sarei fatto da parte”. Più che giusto! E tutti gli altri in Consiglio comunale, che hanno fatto un’opposizione di ricotta e hanno contribuito con la loro ignavia a fare sì che dopo tre anni siamo al punto di prima, invece, che dovevano fare? Non sappiamo che cosa dovesse fare Tesi, ma che cosa deve fare ora lo sappiamo; deve beccarsi la prima medaglia delle nostre olimpiadi, perché onestamente il suo salto-mortale-con-doppio-avvitamento-carpiato ci sembra un tantino sopra le prestazioni degli altri.
E così si conclude la prima giornata delle nostre olimpiadi; ma voi, cari lettori, segnalateci i casi più procaci e aiutateci a completare il nostro medagliere; non possiamo mica stare dietro da soli alle cazzate di tutti! La nostra mail la trovate sul blog; segnalateci i casi più esilaranti e partecipate con noi a far trionfare il campione di queste olimpiadi. Speriamo solo che non sia anche il futuro sindaco.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 maggio 2013 da in Editoriale con tag , , , , , , , , , , .

Categorie

maggio: 2013
L M M G V S D
« Apr   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: