Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

Nasce l’Assemblea per la Piana contro le nocività per una miglior gestione del territorio della Piana Fiorentina

Nasce l’Assemblea per la Piana contro le nocività che raggruppa comitati, gruppi politici organizzati, associazioni e singoli cittadini determinati a difendere il territorio e la salute di chi abita e lavora nella piana tra Firenze e Pistoia.

Chi vi partecipa intende convergere su forme di lotta indirizzate contro una gestione del territorio improntata allo sfruttamento, alla mercificazione, alla realizzazione di grandi opere come l’inceneritore di Case Passerini e l’ampliamento dell’aeroporto Vespucci di Firenze, nocive, devastanti e costose.

L’Assemblea si oppone alla realizzazione dell’impianto di incenerimento previsto a Case Passerini, tra Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio e si batte per la chiusura degli inceneritori di Montale, Selvapiana e Baciacavallo.

Le motivazioni di questo rifiuto sono molteplici:

– l’arretratezza tecnologica di questa “soluzione”, rispetto a una prassi internazionale che si orienta verso una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti basata su strategie di riduzione a monte della produzione di rifiuti, raccolta differenziata porta a porta ‘spinta’, progressiva eliminazione dei materiali non riciclabili, come ampiamente spiegato dall’Alterpiano per ATO centro Toscana a combustione zero, che l’Assemblea sottoscrive;

– la nocività per il territorio e per coloro che lo abitano perché, come ampiamente dimostrato, l’incenerimento produce tossicità. Il trattamento termico dei rifiuti, tra l’altro, non risolve il problema dei rifiuti a causa della produzione di ceneri, rifiuti tossiconocivi, che a loro volta devono essere smaltiti in discariche speciali, e micropolveri che veicolano sostanze fortemente dannose per la salute;

– l’opzione inceneritoria impedisce l’attuazione di una più virtuosa e conveniente soluzione basata sulla filiera del riciclo e sui distretti del riuso, elementi di  rilancio e sviluppo economico del territorio.

L’Assemblea si oppone anche all’ampliamento dell’aeroporto di Firenze.

Anche in questo caso molteplici sono le motivazioni:

– l’ampliamento dell’aeroporto risulterebbe un’operazione di enorme impatto ambientale tale da stravolgere l’intero assetto territoriale della Piana fiorentina;

– l’accumulo di elementi inquinanti nella Piana fiorentina (inceneritore, aeroporto, attuali criticità legate ai tracciati delle grandi autostrade presenti nella zona, elevata presenza di attività industriali e commerciali) darebbe un colpo mortale al territorio, giustificato prevalentemente da una logica scellerata di profitto, funzionale solo a chi è interessato alla mera mercificazione dei territori e a chi su di essi specula;

– si vanificherebbero gli atti di mitigazione ecologica promessi da decenni, quali il Parco della Piana e lo sviluppo di un sistema di trasporto pubblico non basato sul solo trasporto su gomma.

Il 20 dicembre 2012 alle ore 21,30, presso la Sala Nesti di Villa Montalvo a Campi Bisenzio, prima uscita pubblica dell’Assemblea, che invitai cittadini della Piana a partecipare alla mobilitazione contro l’inceneritore di Case Passerini e l’ampliamento dell’aeroporto Vespucci,  opere il cui iter, proprio in questi giorni, riceverà una forte accelerazione da parte del potere pubblico locale.

Per informazioni: assembleaperlapiana@gmail.com

 

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 dicembre 2012 da in Iniziative con tag , , , , , , .

Categorie

dicembre: 2012
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: