Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

PRIMARIE! PRIMARIE! OVVERO È LA DEMOCRAZIA. BABY (ANCHE SE NON SEMBRA)

La sconvolgente novità delle primarie per i candidati a sindaco, mai svolte prima a Campi a memoria d’uomo, rappresenta un avvenimento gigantesco e, ci sembra, foriero di inauditi cambiamenti. Niente sarà più come prima. Per evitare ai nostri lettori lo choc legato a questa condizione inaspettata e piena di potenziale incertezza, ci è sembrato giusto rivolgerci al noto istituto di ricerche statistiche Maga Magò, il quale ci ha messo a disposizione il professor L. Blissett, esperto di proiezioni matematiche. Il professore ha estrapolato per noi il probabile esito delle elezioni amministrative, tenendo presente come invariante il fatto che il candidato trionfante alle primarie risulti poi l’effettivo vincitore della tenzone elettorale. Benché il modello matematico del professore sia di estrema raffinatezza, si tratta pur sempre di proiezioni; del doman non v’è certezza. Tuttavia, data l’alto grado di probabilità del modello, ci è sembrato giusto riportare l’esito della previsione del professore. Tenete dunque presente che l’ipotesi di fondo è che il candidato vincitore alle primarie sia anche l’effettivo eletto.

CASO 1: vincitore delle primarie: FOSSI
In questo caso, il modello messoci a disposizione prevede sconvolgenti novità per gli equilibri politici campigiani, tanto che si può dire senza tema di smentite che tale esito rappresenterebbe una svolta drammatica nella vita politica del paese. In tal caso, infatti Blissett prevede che vicesindaco sia nominato SERENA PILLOZZI mentre assessore alla cultura diventerebbe NADIA CONTI. Ognuno può facilmente valutare da sé quanto questo futuro assetto prefiguri scenari di estremo dinamismo.

CASO 2: vincitore delle primarie: PILLOZZI
Se l’esito precedente poneva in essere sfondi di enorme incertezza, questo secondo possibile esito equivale addirittura a un vero terremoto politico. Il quadro della giunta uscirebbe infatti drammaticamente modificato, in questa maniera: vicesindaco: EMILIANO FOSSI, e assessore alla cultura NADIA CONTI. È questo forse lo scenario di cambiamento più intenso. Ma non meno drammatico apparirebbe il

CASO 3: vincitore delle primarie: CONTI. Ciò determinerebbe uno spostamento di forze di gigantesca importanza, in quanto al verificarsi di tale scenario il modello prevede l’avvento alla carica di vicesindaco di EMILIANO FOSSI, mentre l’assessorato alla cultura verrebbe ricoperto da SERENA PILLOZZI. È palmare il fatto che una situazione così mutata rispetto ai vecchi equilibri politici non potrebbe non lasciare il segno, a riprova del fatto di quanto sia enorme il potere del voto nelle mani dei cittadini, e di come lo svolgimento delle primarie riporti pienamente l’elettore al centro della scena quale unico e sovrano decisore.

Questo quanto ci dice il modello del professor Blissett, che riferiamo a cittadini perché meditino la portata di tali cambiamenti. Un’ultima notazione; il professore, da noi sollecitato al proposito, ci ha però confessato che a votare alle primarie lui con il cavolo che ci va.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 novembre 2012 da in SatiricaMente con tag , , , , , , , , , , , .

Categorie

novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: