Mente Locale della Piana

Il Comitato che vi svela le verità nella Piana Fiorentina e oltre

Spettrale compleanno… MenteLocale

Uno spettro si aggira per la Piana. Da un anno, MenteLocale si interessa alle potenze (si fa per dire) della vecchia e della “nuova” politica nel tentativo, spesso riuscito, di mettere a nudo l’impalcatura e l’imbottitura del sistema di potere locale.

Ma, chi è Mentelocale? Uno spettro, appunto, niente più. Un fantasma, nato da una moltitudine di menti. Le vostre. Sono stati i vostri desideri, le vostre speranze e le vostre rabbie, consapevoli o inconsapevoli, che hanno dato vita a questo fantasma. È stato il vostro disprezzo, inconsapevole, per coloro che avete votato e vi hanno delusi, oppure il vostro disprezzo consapevole per coloro che non avete votato e vi hanno egualmente delusi a risvegliare questo fantasma. È stata la vostra rabbia inconsapevole verso un’esistenza intollerabile, misurata sulla bugia di un successo effimero e su una ricchezza barcollante, oppure la vostra rabbia consapevole che ha messo in moto questo fantasma. È stata la stanchezza del disoccupato, la nevrosi del lavoratore precario, a dargli fattezze e forma. È stata la disperazione di chi presta servizi agli enti pubblici e non viene pagato, mentre Equitalia lo insegue, a dargli consistenza. È stato il desiderio sepolto e inavvertito oppure il desiderio emerso in piena luce e bruciante di farla finita con una società marcia fino al midollo e capace soltanto di compiacersi nel proprio brago a richiamare questo fantasma e a dargli una voce. Questo fantasma ha le vostre forme. La voce di questo fantasma è la vostra. La rabbia di questo fantasma per un modo di vivere che ai nostri magnifici ragazzi offre soltanto un’esistenza incerta, malpagata, umbratile, mentre a tanti altri offre onori e laticlavi, deriva dalla vostra.

E quindi. E quindi è inutile segnalare a questo fantasma guai e crucci. L’amministrazione taglia gli alberi? Taglia gli alberi. Il parlamentare ruba? Il parlamentare ruba. Lo schifoso di turno prospera mentre gli onesti languono? È inutile dirci queste cose. Noi non siamo che la vostra ombra. Credete davvero che la vostra ombra possa fare le cose che non avete il coraggio di fare voi stessi? Da questo fantasma non potete aspettarvi altro che la verità; la verità che non potete ammettere ma che sapete oscuramente voi stessi. Questo è tutto quello che possiamo promettervi. Ma non possiamo promettervi che noi cambieremo le cose che voi non avete il coraggio di cambiare. A quelle dovete pensare voi. Non lo dovete a noi. Lo dovete a voi stessi e ai vostri figli. Non usateci come alibi per non fare ciò che dovete fare. Perché noi non siamo chi siamo. Ma voi, finalmente, potete esserlo.

Annunci

Lascia un Commento (ogni commento prima di essere visibile dovrà essere moderato dall'amministratore)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 settembre 2012 da in Editoriale con tag , , , , , , , , , .

Categorie

settembre: 2012
L M M G V S D
« Lug   Ott »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: